Fabrizio Parachini

Fabrizio Parachini, oltre che pittore non-oggettivo, e' teorico, indagatore della percezione visiva, e curatore di mostre. Dalle prime ricerche artistiche nell’ambito neo-costruttivista è approdato alla realizzazione di opere minimaliste (ma sarebbe meglio dire essenzialiste) che come è stato precisato "non sfuggono alle sfumate implicazioni emotive e liriche di forte impatto contemplativo e di delicate declinazioni poetico-cromatiche".

Il suo lavoro, sviluppato usando colori e forme elementari e primarie, indaga e propone un'idea di spazio inteso come entità astratta che lo spettatore, "vedente" e non passivo, costruisce nella propria mente facendo dialogare le opere pittoriche con le pareti e i luoghi che le accolgono.

....

Tre tempi