ALESSANDRO FARNESE: un grande Condottiero in miniatura Il Duca di Parma e Piacenza ritratto da Jean de Saive

Dal 20.05.2016 al 31.07.2016

A cura di Riccardo Lattuada

Straordinaria e inedita la mostra che si inaugura venerdì 20 Maggio alle ore 18, nella Sala delle Colonne della Galleria Biffi Arte. Per la prima volta in Italia, e direttamente da Londra, un’opera che segna il ritorno nelle terre dei ducati di Parma e Piacenza di Alessandro Farnese (1545 – 1592), esponente valoroso di una fra le più importanti dinastie che hanno fatto la storia d’Europa. Si tratta di una rara e preziosa miniatura a olio su rame con il ritratto del Farnese poco più che trentenne. Il dipinto, giuntoci entro una splendida cornice barocca di legno intagliato e dorato, fino al 2005 è stato custodito nella collezione di S.A.R. Principessa Maria Beatrice di Savoia. In questo piccolo gioiello (cm. 9,8 x cm. 7,3), giunto a noi dopo più di quattrocento anni in perfetto stato di conservazione, il poco più che trentenne Alessandro Farnese è raffigurato a mezzobusto senza il Toson d’Oro, onorificenza riconosciutagli nel 1585 da Filippo II di Spagna a seguito della presa della città di Anversa.

Il dipinto è stato riconosciuto come opera dell’artista Jean de Saive (Namur 1540 – 1611), da Riccardo Lattuada, Professore presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, già capo del Reparto Dipinti Antichi di Christie’s Italia e membro del board degli Old Master Paintings di Christie’s International, oggi componente del Vetting Committee del TEFAF di Maastricht e della Biennale di Antiquariato di Palazzo Corsini a Firenze. 

Il repertorio dei ritratti di Alessandro Farnese è attualmente molto esile poiché il condottiero italiano, impegnato nelle interminabili campagne militari nelle Fiandre, non ebbe molto tempo per gli otia della vita di corte. La miniatura che lo raffigura, per la prima volta in una esposizione pubblica, è al momento l’unica nota, e insieme ad un altro ritratto di Jean de Saive recentemente ritrovato e che rappresenta Alessandro Farnese all'età di 36 anni (firmato e datato 1581), è un documento di fondamentale importanza per lo studio dell’iconografia del Farnese. 

Posti l’uno accanto all’altro i due dipinti colmano un vuoto nella sua iconografia in un periodo particolarmente importante nella vita del Condottiero: entrambi lo raffigurano nel vigore della prima maturità diversamente dagli altri rari ritratti esistenti - quasi tutti conservati nei maggiori musei del mondo - nei quali viene raffigurato fanciullo e adolescente (sedicenne) e poi quarantenne, dopo la conquista di Anversa e l’attribuzione del Toson d’Oro.

Il piccolo ritratto a cui la Galleria Biffi Arte dedica la mostra si aggiunge agli altri tre ritratti di Alessandro Farnese a figura intera in età diverse (collezione privata, Museo Stibbert di Firenze e Galleria Nazionale di Parma – Palazzo della Pilotta), dipinti da Jean de Saive nella sua qualità di pittore di Corte di Alessandro Farnese a Bruxelles. 

Riccardo Lattuada ritiene altamente probabile che la miniatura e il dipinto del 1581, in collezione privata, siano stati eseguiti dal vivo a Namur, poiché  dalla documentazione disponibile si sa che in quell’anno Alessandro Farnese e Jean de Saive si trovavano entrambi in quella città. De Saive, figura artistica oggi dimenticata ma di consolidato prestigio ai suoi tempi, è documentato in città ancora nel 1584. 

Attorno a questo importante ritrovamento, si genera la mostra: Alessandro Farnese: un grande Condottiero in miniatura. Il Duca di Parma e Piacenza ritratto da Jean de Saive,  a cui la Galleria Biffi Arte è fiera e onorata di dare sostegno e ospitalità, nel rispetto della sua consolidata mission di promozione culturale. L’esposizione della miniatura sarà infatti corredata da un ampio apparato critico relativo alle più recenti acquisizioni sull’immagine di Alessandro Farnese, alle rare opere d’arte legate alla sua figura e alla sua attività di committente.

Accompagna la mostra un catalogo critico in doppio testo, inglese e italiano, curato dal Prof. Lattuada, con un importante saggio monografico su Jean de Saive – un contributo che fino ad oggi mancava – insieme a uno studio iconografico dei rari ritratti esistenti di Alessandro Farnese eseguiti durante la vita del condottiero. 

La mostra sarà inaugurata nella Sala delle Colonne della Galleria Biffi Arte venerdì 20 maggio con una conferenza del Professor Riccardo Lattuada su Jean de Saive e sulla straordinaria vicenda storica di Alessandro Farnese.