Incisioni da Guercino (1591-1666)

Dal 06.04.2017 al 09.07.2017

Testimonianze della fortuna incisoria legata all’opera dell’artista di Cento

 

La Galleria Biffi Arte, in occasione della mostra "Guercino a Piacenza" in corso dal 4 marzo al 4 giugno, ospita nella propria Area Bookshop un affascinante corpus di incisioni tratte dall’opera del grande artista di Cento. A testimonianza della straordinaria fortuna incisoria dell’attività artistica del Guercino e in un arco cronologico dal Sei all’Ottocento, la mostra offre una documentazione rara che raccoglie, in 15 fogli, alcuni dei nomi più autorevoli nella storia dell’incisione europea: Antonio Baratti (1724 - 1787), Pietro Bettelini (1763 - 1829), Francesco Curti (1610 - 1690), François Chaveau (1620 - 1676), Richard Dalton (1715 - 1791), Oliviero Gatti (1568 – 1651), Clemente Nicoli (1753 - 1811), Bernard Picart (1673 - 1734), Giuseppe Zocchi (1717 - 1787). In mostra anche i due tomi con 155 incisioni eseguite da Francesco Bartolozzi ed altri e che illustrano la raccolta di disegni di scuola italiana in possesso della corona inglese. La serie si compone (nel primo volume) di 82 stampe tratte da disegni di Guercino: 58 del Bartolozzi, 6 di Richard Dalton, 13 di James Basire e 5 di Giovanni Vitalba. Nel secondo volume le incisioni di Bartolozzi tratte da Guercino sono 31. Pubblicati a Londra all’inizio dell’Ottocento da John and Josiah Boydell, Cheapside, i due tomi offrono una testimonianza rara e preziosa, che la Galleria Biffi Arte è onorata di ospitare.